for-rent | Compagnia San Paolo – Programma Housing
17131
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-17131,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-7.5,hide_inital_sticky,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

About This Project

Compagnia San Paola – programma Housing

 

Abbiamo chiesto a Maria Grazia Tomaino Responsabile del Programma Housing di Compagnia San Paolo di intervenire all’interno del seminario QUALE GESTIONE SOCIALE? INTERVENTI A CONFRONTO per far emergere quale ruolo delle fondazioni all’interno del progetto e del processo di Gestione Sociale.

 


 

INTERVENTO INTRODUTTIVO AL SEMINARIO – Anna Delera

 

 


 

L’ESPERIENZA DELLA FONDAZIONE COMPAGNIA SAN PAOLO – Maria Grazia Tomaino

 


 

 

Il Programma Housing di Fondazione San Paolo nasce nel novembre del 2006 con lo scopo di far fronte alla questione abitativa in Piemonete e dal 2016 anche nell’area metropolitana di Genova.
Sviluppato dall’Area Politiche Sociali della Compagnia di San Paolo attraverso il coinvolgimento di uno staff di consulenti e professionisti, il Programma Housing in tutti i suoi filoni di attività, ha come target prioritario le persone che, pur avendo una certa capacità reddituale, non si trovano in condizioni di poter accedere al mercato privato della locazione; ad esempio nuclei monoparentali, persone sole, anziani, giovani.

 
Le attività sono suddivise in ‘sperimentazioni’, assunte direttamente dal programma housing e selezionate attraverso la manifestazione di interesse, e ‘contributi a progetti esterni’, anche queste non assegnata attraverso bandi ma attraverso delle linee guida biennali nelle quali si esprimono le caratteristiche degli interventi che verranno finanziati. I soggetti che si vogliono candidare possono aprire un periodo di co-progettazione e di accompagnamento con la Fondazione.
Dall’avvio del Programma Housing sono stati investiti oltre 50 milioni di euro, metà dei quali assorbiti dal FASP (Fondo Abitare Sostenibile Piemonte), il fondo immobiliare per l’housing sociale a rendimento etico che, grazie al contributo collettivo di altre otto fondazioni bancarie piemontesi, investe in progetti abitativi che propongono affitti calmierato rispetto agli attuali prezzi del mercato immobiliare.

 
Le iniziative finanziate e promosse dal Programma Housing della Compagnia sono numerose: il Progetto StessoPiano, rivolto a promuovere la coabitazione giovanile facilitando l’incontro tra domanda e offerta per alloggi destinati a studenti e giovani lavoratori; il condominio solidale di via Romolo Gessi, conosciuto anche come La casa di zia Jessy, che sostiene la convivenza tra anziani e donne o madri in uscita da percorsi assistenziali; il progetto sperimentale CiVediamo, rivolto a persone over 70 attraverso l’individuazione di “sentinelle” (commercianti, medici di base, volontari, amministratori di condominio, operatori assistenziali) che possano svolgere un ruolo “leggero” di monitoraggio e supporto; progetti che prevedano forme di “restituzione” come quello di Coabitazione Giovanile Solidale rivolto appunto a una utenza giovane, che in cambio di un affitto calmierato in edifici ATC , presta ore di volontariato per migliorare le relazioni tra gli inquilini dello stabile, offrire sostegno e accompagnamento alle persone più fragili e presidiare la piccola manutenzione delle parti comuni.

 

ANNO DI FONDAZIONE

2006 (Programma Housing)

BREVE DESCRIZIONE

Il Programma Housing di Fondazione San Paolo nasce nel novembre del 2006 con lo scopo di far fronte alla questione abitativa in Piemonete e dal 2016 anche nell’area metropolitana di Genova.

TEMI

Abitare Sociale, Fondi Immobiliari per l'housing sociale, Gestione Sociale

Date

January 07, 2016

Category
dialoghi